Che cos’è una penalità di Google per la SEO?

Articolo prelevato e tradotto dal sito Search Engine Journal a cura di Kristine Schachinger

Google Penalty – Il Termine “Penalità” è spesso usato troppo liberamente nel mondo SEO.

Quando un sito subisce una flessione del traffico e della visibilità, l’esperto SEO spesso dirà che la flessione è stata il risultato di una “penalità” se tale flessione è stata applicata manualmente o algoritmicamente.

Questo uso del termine, tuttavia, non è accurato e corretto.

Il termine “penalità”, per quanto riguarda la SEO, ha un significato distinto e definitivo.

Che cos’è una penalità?

L’ unica vera penalità (ufficialmente) è una “azione manuale” di Google.

Un’azione manuale è quando un revisore umano di Google ha esaminato il tuo sito Web e smorzato la tua visibilità nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP) per violare in qualche modo le Linee guida sulla qualità dei webmaster

Una sanzione non è quando il tuo sito ha una recessione perché Google ha implementato un aggiornamento algoritmico generale che interessa molti siti in modo positivo o negativo.

Non esiste un nome ufficiale per questo processo. Ma quando il tuo sito perde classifica viene spesso chiamato “svalutazione algoritmica”.

Quindi, in che modo una pena (azione manuale) differisce da una svalutazione algoritmica?

Se sei entrato nel mondo SEO almeno da un mese, sono sicuro che avrai parlare della temuta azione manuale.

Le azioni manuali applicate al tuo sito da Google, o più specificamente un essere umano su Google, piuttosto che un algoritmo.

Questo accade quando Google nota che hai violato le loro Linee guida per i webmaster e ti danno uno “schiaffo al polso” (o talvolta uno schiaffo completo), per quello che hai fatto “sbagliato” – in altre parole, una penalità.

L’impatto di queste penalità applicate manualmente sui siti differisce da un sito all’altro a seconda della gravità del problema e delle Linee guida per i webmaster che sono state violate, ma possono variare da una piccola flessione delle classifiche in alcuni termini di query alla rimozione completa del sito da i risultati della ricerca.

Come sai se è stata un’azione manuale?

Poiché Google ha applicato la sanzione direttamente sul tuo sito, ti informerà quando ciò accade tramite Google Search Console.

Questo è uno dei motivi per cui è così importante configurare la console di ricerca per il tuo sito. (Suggerisco di utilizzare il prefisso URL e non le proprietà del dominio.)

“Google pubblica un’azione manuale contro un sito quando un revisore umano di Google ha stabilito che le pagine del sito non sono conformi alle linee guida sulla qualità dei webmaster di Google.

La maggior parte delle azioni manuali riguarda i tentativi di manipolare il nostro indice di ricerca. La maggior parte dei problemi segnalati qui comporterà che le pagine o i siti verranno classificati in basso o omessi dai risultati di ricerca senza alcuna indicazione visiva per l’utente.

Se il tuo sito è interessato da un’azione manuale, ti informeremo nel rapporto Azioni manuali e nel centro messaggi di Search Console. “Guida di Google Search Console

La principale differenza tra azioni manuali e problemi algoritmici è che le azioni manuali sono tutte note e possono essere riviste sulla pagina di supporto di Google per la comprensione e le correzioni.

Ecco le azioni manuali che possono essere applicate da Google:

  • Spam generato dall’utente
  • Host gratuito di spam
  • Problema con i dati strutturati
  • Link innaturali al tuo sito
  • Link non naturali dal tuo sito
  • Contenuto sottile con scarso o nessun valore aggiunto
  • Cloaking e / o reindirizzamenti subdoli
  • Puro spam
  • Riempimento nascosto di testo e / o parole chiave
  • Mancata corrispondenza del contenuto AMP
  • Reindirizzamenti mobili subdoli

Quando vai sul sito per rivedere questi elementi, Google ha dei menu a discesa per ognuno che ti diranno come risolverli.

Queste correzioni, tuttavia, possono essere complicate.

Dopo aver identificato la tua penalità e averla risolta, puoi inviare il sito per una richiesta di riconsiderazione.

La capacità di presentare una richiesta di riconsiderazione aiuta anche a distinguere un’azione manuale come sanzione.

Mentre un’azione manuale può essere rimossa con una corretta richiesta di riconsiderazione, una svalutazione algoritmica non può. Per problemi con l’algoritmo, devi attendere che l’aggiornamento dell’algoritmo venga eseguito nuovamente.

Questa era una delle contese fondamentali con il vecchio Penguin.

Con le azioni manuali, tutto ciò che devi fare è correggere e richiedere la rimozione.

Se Google ritiene che tu abbia fatto ciò che dovresti correggere per il sito e che non violerai più le linee guida, rimuoverà la sanzione.

Perché le svalutazioni algoritmiche non sono penalità?

Questo è abbastanza semplice. Gli algoritmi possono svalutare i siti e limitarne la visibilità e il traffico per non soddisfare le migliori pratiche delle Linee guida per i webmaster e i fattori di posizionamento di Google che l’algoritmo dovrebbe mirare – ma può anche valorizzare il sito e dargli una visibilità molto più ampia e traffico.

Poiché gli algoritmi possono far salire o scendere il tuo sito, una svalutazione non può essere classificata come una penalità perché, se il tuo sito fosse stato interessato al contrario, il termine non poteva essere applicato.

È molto più facile dire a un cliente che ha avuto una perdita di visibilità e traffico a causa di una penalità piuttosto che cercare di spiegare “svalutazioni algoritmiche”, anche se questo è quello che sono in realtà.

Articolo prelevato e tradotto dal sito Search Engine Journal a cura di Kristine Schachinger

Author avatar
Luca Carchesio
https://www.carchesio.it/
Luca Carchesio classe 79 - Web Designer, Specialista SEO, Formatore ICP e Relatore della Corso Specialistico di Marketing e Personal Branding in Prometeo Coaching®. Opera Professionalmente nel mondo digitale dal 2003 e vanta un esperienza importante nella comunicazione visiva. Coach Professionista e Consigliere Nazionale A.Co.I.
Questo Sito utilizza cookie tecnici e Cookie di terze parti per offrirti una navigazione migliore.